Radio Avana Cuba

Una voce amica che percorre il mondo

  • Español
  • English
  • Português
  • Esperanto
  • العربية
  • Français
  • Italiano
  • Seguici su
  • Radio Habana Cuba en Facebook
  • Radio Habana Cuba en Twitter
  • Radio Habana Cuba en Youtube
  • Canal RSS principal
  • Inviare messaggio

Il 16 marzo del 1967 moriva Lorgio Vaca Marchetti, Carlos nella guerriglia del Che in Bolivia

Lorgio Vaca Marchetti, Carlos nella guerriglia in Bolivia

Lorgio Vaca Marchetti, Carlos nella guerriglia in Bolivia

L'Avana, 16 Marzo (RHC) – Cinquant'anni fa, nel 1967, in America Latina si realizzava una delle più grandi imprese nella storia della lotta per l'indipendenza del continente, la guerriglia del Che e i suoi compagni in Bolivia.

Facevano parte del distaccamento combattente 29 boliviani, 16 cubani, 3 peruviani, una donna argentino-tedesca. Solo un piccolo gruppo di guerriglieri riuscirà a sopravvivere e ad eludere l'ultimo accerchiamento dell'esercito prima di trovare scampo in Cile (1968).

Il 16 marzo del 1967 moriva Lorgio Vaca Marchetti, Carlos, uno dei combattenti boliviani che fecero parte del nucleo guerrigliero del Che.

A 50 anni di distanza dall'impresa di Ernesto Guevara e i suoi compagni in Bolivia (1967-2017), che ha segnato un momento fondamentale della storia dell'America Latina e mondiale -in coincidenza con l'anniversario della morte di questo guerrigliero- proponiamo di seguito una breve sintesi biografica della vita di Carlos: un omaggio ad un combattente e rivoluzionario boliviano che a prezzo di enormi sacrifici è stato capace di scrivere insieme ai suoi compagni una delle pagine più belle e toccanti della lotta internazionalista.

 

CARLOS – LORGIO VACA MARCHETTI

Boliviano (1934-1967). Nasce il 18 ottobre 1934 nella città di Santa Cruz de la Sierra. A soli quattordici anni diviene membro della Gioventù Comunista, entrando in seguito nel Partito Comunista Boliviano (PCB). Nominato dirigente del Sindacato dei Lavoratori della Previdenza Sociale, settore in cui lavora, diviene in seguito il più giovane segretario esecutivo della Previdenza Sociale. Per le sue capacità, il Partito lo seleziona per frequentare gli studi di scienze politiche a Cuba; così, dal 1963 alla fine del 1966 studia presso l’Università de L’Avana, dove si mette in luce come dirigente studentesco e rappresentante del PCB sull’isola. Si ricongiunge con la sua famiglia nel 1965 quando Marlene Uriona, sua moglie, arriva a L’Avana per studiare, accompagnata dalla figlia Roxana, di tre anni. Scelto per la guerriglia in Bolivia, il 25 settembre 1966 parte da Cuba lasciando la bambina e Marlene, incinta di quattro mesi. L’11 dicembre 1966 raggiunge il gruppo combattente e viene assegnato alla Retroguardia. Il Che lo considera il migliore tra i boliviani della Retroguardia per la sua serietà, la sua disciplina e il suo entusiasmo; malgrado ciò, il 16 marzo 1967 muore all’età di trent’anni, annegando nel Río Grande nel tentativo di attraversarlo con una zattera.

Solo un mese prima era nato a L’Avana suo figlio Lorgio, che non potrà conoscere.

 

Sintesi biografica tratta da:

Che Guevara e i suoi Compagni – Uomini della guerriglia in Bolivia, a cura di Enrica Matricoti, Zambon Editore, 2016, traduzione di Cristiano Screm.

 

Pubblicato da Enrica Matricoti
Commenti
Lascia un commento
Registrazione del numero di Utenti

2938228

  • Massimo: 19729
  • Ieri: 4633
  • Oggi: 3738
  • In Linea: 179
  • Totale: 2938228